Report Sita, i passeggeri chiedono più servizi per la gestione del bagaglio

CWT

Oggi le tecnologie aeroportuali sono in grado di semplificare notevolmente la vita dei passeggeri, soprattutto in tema di bagagli: secondo un recente studio di Sita, società internazionale specializzata nelle telecomunicazioni per il settore del trasporto aereo, il 26% dei passeggeri ha utilizzato nel corso del 2018 un dispositivo mobile per ricevere notifiche sull’arrivo delle proprie valigie, contro il 14% del 2017. Tra l’altro, la domanda di app che forniscono informazioni sul bagaglio è in crescita. La maggior parte del campione dello studio (viaggiatori provenienti da 19 Paesi) si dichiara pronta a usufruire di un servizio di notifiche, mentre molti sostengono che utilizzeranno lo smartphone per tracciare le proprie valigie o per segnalarne eventuali danneggiamenti. Dalla ricerca emerge anche che il ricorso a questo tipo di servizi mobile incide in maniera significativa sul livello di soddisfazione di chi viaggia: in media, infatti, coloro che hanno consultato le app per l’aggiornamento sui bagagli sono stati dell’8,6% più soddisfatti rispetto a chi si è affidato a servizi informativi più tradizionali, quali gli annunci vocali o gli schermi con le informazioni sui voli.

Le compagnie aeree potrebbero essere incentivate a mettere a punto app per la gestione dei bagagli data la forte crescita del numero di valigie imbarcate. «Nel 2018 i passeggeri, a livello globale, hanno registrato più di 4,3 miliardi di bagagli - ha commentato Peter Drummond, direttore bagagli di SITA -. Si tratta di una media di 1,2 bagagli per persona, rispetto agli 1,08 del 2017. L'aumento del bagaglio da stiva potrebbe determinare una maggiore domanda di servizi per rintracciare le valigie».



RESTA CONNESSO CON CWT

 

Se desideri entrare in contatto con noi per ricevere informazioni o iscriverti alla newsletter, clicca sul bottone qui sotto e compila il form.
 

Contattaci