Brand alberghieri: le novità più interessanti del 2018 per il business travel

CWT

Prodotti esperienziali, spazi all’insegna della socialità in ambienti trendy, nonché molta flessibilità per venire incontro alle esigenze di viaggiatori sempre più trasversali. Rispondono sostanzialmente a queste logiche alcuni tra i più interessanti brand lanciati lo scorso anno dalle principali catene dell’hôtellerie internazionale. A cominciare dai nuovi Aiden e Sadie Hotel, annunciati in autunno da Best Western: marchi boutique per il segmento upscale e upper-midscale con elementi unici di design e lobby frizzanti, dove attirare gli ospiti per un drink o un caffè. All’insegna della flessibilità degli standard è invece il nuovo Maxx by Steigenberger, quarto marchio della compagnia tedesca Deutsche Hospitality, che si aggiunge agli Steigenberger Hotels and Resorts, Jaz in the City e IntercityHotel.

Interessante poi l’esperimento di Hilton, che ha da poco lanciato un brand midscale ispirato al mondo degli ostelli di ultima generazione: Motto intende offrire camere ampie meno di 15 metri quadrati, ma di facile connessione tra loro per chi cerca ambienti più grandi e persino spazi per piccoli meeting. Il tutto in strutture situate nelle aree centrali delle principali città del globo. Al segmento bleisure upscale si rivolge poi il marchio Voco di Ihg che punta a svilupparsi soprattutto nell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), con una proposta particolarmente focalizzata sui prodotti f&b, la banchettistica e gli eventi business.

Da segnalare, infine, la novità YotelPad del gruppo Yotel, già noto per i suoi prodotti ispirati agli hotel capsula ma dal taglio luxury YotelCity e YotelAir. Il suo nuovo marchio si rifarà al medesimo concetto, ma sarà dedicato al mercato dei soggiorni lunghi.



RESTA CONNESSO CON CWT

 

Se desideri entrare in contatto con noi per ricevere informazioni o iscriverti alla newsletter, clicca sul bottone qui sotto e compila il form.
 

Contattaci