Cresce la presenza Best Western nel Nord Italia

CWT

È stata un’estate ricca di novità quella di Best Western Italia, che tra luglio e settembre ha registrato ben cinque new entry, la maggior parte delle quali concentrate in Veneto. A partire dal Best Western Hotel Tritone di Mestre, situato proprio di fronte alla locale stazione ferroviaria. Di proprietà della famiglia Boccato, la struttura a 4 stelle è stata recentemente rinnovata e ampliata a 66 camere totali, a cui si aggiunge una meeting room da 56 delegati.

Non troppo lontano da Mestre, il gruppo ha quindi annunciato l’affiliazione di un altro 4 stelle: il Best Western Plus Net Tower Padova, già B4 del gruppo Boscolo, realizzato all’interno di una torre commerciale e residenziale progettata dall’archistar elvetica Aurelio Galfetti nella parte orientale della città. Di proprietà del gruppo locale Boaretto, anche questo albergo è stato completamente rinnovato e oggi dispone di 135 camere distribuite su otto piani, un ristorante, parcheggio privato e un centro congressi, comprendente cinque sale meeting capaci di accogliere fino a 250 persone.

Ancora in Veneto, ma questa a volta a Vicenza, sono due le novità Bw, entrambe a 4 stelle e di proprietà dell’imprenditore Tiziano Tiozzo: dotato di 70 stanze, ristorante, parcheggio gratuito, nonché sale convegni da 80 posti, il Best Western Hotel Aires è una struttura business posizionata non lontano dall’uscita dell’autostrada, mentre il BW Premier Collection Glam Boutique Hotel è un piccolo albergo da 17 camere situato in centro città. Infine, a Stezzano - a 5 chilometri dall’aeroporto di Orio al Serio - si è aggiunto il Best Western Art & Hotel da 85 stanze, con bar e due spazi meeting rispettivamente da 35 e 75 metri quadrati di superficie, capaci di accogliere fino a 60 delegati.

 

 

RESTA CONNESSO CON CWT

 

Se desideri entrare in contatto con noi per ricevere informazioni o iscriverti alla newsletter, clicca sul bottone qui sotto e compila il form.
 

Contattaci