Il futuro del trasporto aereo è nella biometrica

CWT

Voli sicuri e, al tempo stesso, senza troppe complicazioni: due obiettivi non sempre facili da coniugare. Ad aiutare però i principali player dell’industria dei cieli arrivano oggi i sistemi di identificazione biometrica, tanto che il 77% degli aeroporti e il 71% delle compagnie aeree hanno attualmente in programma ambiziosi programmi ad hoc. A rivelarlo, l’ultima edizione del rapporto SitaAir Transport It Insights”, che evidenzia come i sistemi biometrici siano già ampiamente applicati nei chioschi per il self check-in, diffusi nel 41% degli aeroporti globali. Non solo: tale tecnologia è destinata a essere sempre più presente anche nei gate d’imbardo automatici, di cui il 59% degli aeroporti e il 63% delle linee aree prevedono di fare uso entro il 2021.

Ma i protagonisti del trasporto aereo stanno pensando anche ad altri sistemi per verificare l’identità dei passeggeri, come per esempio la blockchain, considerata uno strumento destinato a semplificare i controlli dal 40% delle linee aeree e dal 36% degli aeroporti. In generale, è questo un buon momento per gli investimenti It: dopo un biennio di sostanziale immobilità, tornano infatti a crescere i budget, il cui ammontare dovrebbe quest’anno salire dal 3,12% al 3,67% dei ricavi totali tra le compagnie aeree, e dal 5,14% al 5,49% tra gli scali a livello globale. È in particolare l’intelligenza artificiale (Ai) a essere considerata una risorsa in grado di generare sensibili benefici su una lunga serie di attività operative: l’84% delle aviolinee ha così in programma ingenti investimenti in tecnologie Ai da qui al 2021, così come il 61% degli aeroporti. Nel primo caso si punta soprattutto su sistemi di assistenza ai clienti, come gli agenti virtuali e i chatbot, mentre gli scali pensano maggiormente all’Ai per ottenere analisi predittive capaci di ottimizzare la propria efficienza operativa.

 

 

RESTA CONNESSO CON CWT

 

Se desideri entrare in contatto con noi per ricevere informazioni o iscriverti alla newsletter, clicca sul bottone qui sotto e compila il form.
 

Contattaci