skipnavigation

 

Prezzi del petrolio più alti e tensioni commerciali impattano sulle tariffe dei servizi di viaggio per i settori Energy, Resources and Marine

  

Milano, 12 settembre 2018: Le società dei settori Energy, Resources and Marine (ERM) sono in ripresa mentre i prezzi del petrolio e delle materie prime continuano a salire e il PIL mondiale è atteso in crescita del 3,4% nel 2019. Anche le tariffe dei servizi di viaggio sono in rialzo: in particolare, si prevede per i voli aerei un aumento del 2,6% a livello mondiale per il prossimo anno, secondo lo studio Energy, Resources & Marine Travel Forecast 2019, pubblicato oggi.

«Dopo alcuni anni difficili, abbiamo visto una lenta ma costante ripresa nel 2018. Confidiamo in prospettive ancora più positive per il prossimo anno, anche se ci sono alcune grosse riserve - ha affermato Raphaël Pasdeloup, Senior Vice President, CWT Energy, Resources & Marine. - Prevediamo una continua crescita nelle materie prime per energia, metalli e minerali, così come per i trasporti marittimi. Ma le tensioni geopolitiche, e tra queste quelle legate al commercio e alla Brexit, così come una serie di nuovi governi, specialmente in America Latina, potrebbero impattare su questo andamento positivo».

«Sebbene questi fattori rendano difficili le previsioni, nel 2019 i prezzi del trasporto aereo e degli hotel sono attesi in aumento quasi ovunque nel settore», ha aggiunto Pasdeloup.

L'attività e gli investimenti dell'industria ERM sono strettamente correlati al prezzo del petrolio e delle materie prime. Si prevede che le forniture limitate di greggio, esacerbate dalle sanzioni statunitensi contro l'Iran a partire dal 4 novembre, contribuiranno a un aumento dei prezzi. Allo stesso tempo, i budget statunitensi per l’esplorazione e la produzione hanno raggiunto quota $132,5 miliardi quest'anno, in forte crescita quindi rispetto agli $88,2 miliardi del 2016, quando i prezzi del petrolio sono crollati.

Il numero totale di impianti di perforazione nel mondo è vicino ai massimi livelli del 2015, quando se ne contavano 2.337 contro i soli 1.593 del 2016. L'ultimo report Baker Hughes Rig Count evidenzia un totale di 2.273 impianti funzionanti. Le aziende del settore ERM sono pronte a sfruttare le opportunità, essendo emerse dalla recente crisi più snelle ed efficienti.

Si prevede che l’andamento nel settore marittimo sarà piuttosto piatto, anche se le navi per il trasporto di container stanno assistendo a un aumento dell’attività, man mano che l'economia generale riprende.

Le energie rinnovabili rappresentano il mercato energetico in più rapida crescita a livello globale. Sebbene questa tendenza sia destinata a continuare, le energie rinnovabili rappresentano ancora solo il 3% circa del consumo globale di energia primaria.

Nonostante ci siano aspettative per un aumento del travel in generale, è probabile che le aziende si comportino con prudenza, prenotando le tariffe più basse disponibili. Le compagnie aeree spingono molto sulle ancillary fee, i cui ricavi sono saliti a $82,2 miliardi di dollari nel 2017, rispetto ai $32,5 miliardi del 2011.

 

Gli scambi commerciali frenano le prospettive di crescita

Contemporaneamente, le crescenti tensioni commerciali sono fonte di preoccupazione. Le tariffe di acciaio e alluminio fanno aumentare i costi per i produttori. Gli scambi commerciali possono anche frenare la crescita globale e quindi impattare negativamente sulla domanda di energia. La rinegoziazione di accordi commerciali come il NAFTA, che hanno dimostrato come l'integrazione energetica nella regione possa essere raggiunta, sta ora creando incertezza.

L'industria della pesca statunitense è sempre più allarmata dalla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, che potrebbe avere ripercussioni sulle catene di approvvigionamento alimentare globali e indurre le società a ridurre gli investimenti, anche nel settore dei viaggi. L'impatto è sentito soprattutto in Alaska, dove viene pescato il 60% dei frutti di mare degli Stati Uniti. Più della metà viene spedito all'estero per le lavorazioni successive.

Qualunque tassa imposta sui prodotti ittici importati dalla Cina includerà i prodotti dell'Alaska lavorati nel paese. Inoltre, la Cina ha minacciato una ritorsione del 25% sulle tariffe dei prodotti ittici statunitensi, compresi quelli prodotti in Alaska.

 

Highlight per area geografica

  • Asia Pacifico
    Mentre i prezzi del petrolio continuano la loro tendenza al rialzo, le prospettive per la regione Asia-Pacifico sono più positive che altrove. L'India sta assistendo a una crescita sostenuta e l'Australia è sulla buona strada per diventare l'esportatore leader nel mondo di gas naturale liquefatto (GNL). Anche il settore minerario sembra destinato a una nuova ondata di investimenti, in particolare in Australia. Singapore, un importante hub della regione, sta diventando un centro chiave per la raffinazione dei sottoprodotti petroliferi. Ciò sta avvantaggiando gli hotel che aumentano i posti letto per tenere il passo con la domanda. Anche il mercato cinese sta crescendo, in particolare per brand midscale come Hampton by Hilton, in quanto i viaggiatori scelgono di rimanere fedeli al loro brand preferito.
  • Europa, Medio Oriente e Africa
    Le previsioni per Nigeria e Angola mostrano andamenti divergenti in USD (in significativo calo) e in valuta locale (in rialzo), a causa della drammatica svalutazione di quest’ultima rispetto al dollaro.

    È probabile che gli aumenti dei prezzi siano più bassi in Medio Oriente che altrove, a causa della concorrenza tra compagnie aeree. Si prevede che la maggior parte delle destinazioni africane vedrà aumentare i volumi di traffico a causa della ripresa delle esplorazioni, facendo salire i prezzi. In Europa, la Brexit - marzo 2019 è attualmente la data di uscita ufficiale - continua a rappresentare una fonte di incertezza. Le eventuali decisioni delle multinazionali di trasferire i propri quartieri generali fuori dal Regno Unito determineranno le dimensioni - e le direttrici - dei potenziali aumenti del traffico. 
  • America Latina
    In America Latina, le prospettive sono differenziate. Diverse economie come la Colombia, il Perù e il Cile sono sulla strada della ripresa e probabilmente vedranno leggeri aumenti delle tariffe aeree. Anche la Colombia ha riportato alti tassi di occupazione nella prima metà del 2018, e l’aumento delle esplorazioni nel paese è sicuramente uno dei fattori.

    Anche in Brasile il mercato ERM si sta riprendendo, ma un accordo Open Skies recentemente ratificato con gli Stati Uniti porterà a un aumento della concorrenza per le compagnie aeree e probabilmente mitigherà eventuali rialzi dei prezzi.

    Il Venezuela, ricco di petrolio, ha visto un crollo della produzione di greggio dopo anni di investimenti insufficienti e cattiva gestione. Questo ha portato a prevedere una contrazione del 10,1% nel 2019, secondo Fitch, dato che la produzione di petrolio è scesa quest'anno del 28,1%.
  • Nord America
    È probabile che le tariffe aeree negli Stati Uniti salgano il prossimo anno in linea con la generale crescita economica, salvo eventuali gravi conseguenze derivanti dalle attuali tensioni commerciali. Le grandi compagnie petrolifere dovrebbero trovarsi in una posizione negoziale migliore rispetto agli anni precedenti, il che potrebbe contribuire a mitigare l'aumento generale dei prezzi.

    In Canada, Calgary sperimenterà un forte aumento dei prezzi sia dei voli che degli hotel, causato dalla pressione inflazionistica sul mercato immobiliare e da un salario minimo che è destinato a salire.

    Sicurezza
    La sicurezza è da sempre una preoccupazione per i viaggi del settore ERM, specialmente perché molti mercati chiave o centri di esplorazione sono situati in aree instabili, tra cui molte destinazioni minerarie in Africa minacciate da gruppi militanti.

    Tecnologia
    La tecnologia svolge un ruolo sempre più importante nei viaggi, anche nel settore ERM. Una delle più grandi sfide per questo settore è la complessità, in quanto i viaggi includono in genere più tratte e richiedono prenotazioni per l’area commerciale così come la gestione di campi tendati e dormitori, destinazioni remote da raggiungere e altri elementi molto peculiari. Le aziende sono alla ricerca di un processo semplificato che preveda un flusso di lavoro semplice che integri tutti i passaggi delle prenotazioni dei viaggi ERM.

    Scarica ora il 2019 Energy, Resources & Marine Travel Forecast.

 

2019 ERM Travel Forecast
L'annuale Energy, Resources & Marine Travel Forecast è lo studio di CWT per viaggiare nel settore, approfondendo le tendenze macroeconomiche, geopolitiche, di mercato e tecnologiche che influenzano i prezzi e incidono sul settore a livello globale, regionale e nazionale.

 

CWT Energy, Resources & Marine
Forniamo soluzioni specializzate per la gestione dei viaggi per molte delle aziende leader a livello mondiale operanti nei settori oil & gas, minerario, offshore, marittimo e delle energie alternative. Con il nostro patrimonio di esperienza, aiutiamo i nostri clienti a trovare le giuste soluzioni per le loro complesse esigenze di viaggio, spesso in alcuni dei luoghi meno accessibili al mondo. Siamo orgogliosi di far parte di Carlson Wagonlit Travel, società globale di gestione dei viaggi d’affari, prenotazioni alberghiere, meeting ed eventi. Per maggiori informazioni: www.cwt-energy-resources-marine.com

 

Carlson Wagonlit Travel
Aziende e istituzioni si affidano a noi per le trasferte del loro personale. Offriamo ai viaggiatori un'esperienza di viaggio simile a quella che vivono in ambito consumer, combinando le tecnologie più innovative con la nostra vasta esperienza. Ogni giorno ci prendiamo cura di un numero di viaggiatori tale da poter riempire oltre 260 Boeing 787 e 100.000 camere d'albergo e gestiamo 105 eventi aziendali. Operiamo in circa 150 Paesi, e nel 2017 abbiamo registrato un volume di traffico complessivo di oltre 23 miliardi di dollari.

Seguici sui nostri profili LinkedIn, Twitter e Facebook.

 

 

 

Media Contact:                            

Sasa Carpaneda
Head of Marketing, Messaging & Content, Italy
+39 02 62543709 - 335 7999425
scarpaneda@carlsonwagonlit.it

Alistair Hammond
Global Director of Media Relations
T: +44 203 353 1454/M: +44 771 773 0441
alistair.hammond@carlsonwagonlit.com